gcsBlogNotes "Chi non trova un biografo deve inventare la propria vita da solo" (Giovanni Guareschi)+39 3356033399

Eur, Oak, il vento, l’acqua

Roma, 24/25 gennaio 2009
Foto: Enrico Colzani

Ci ripetevamo: “…tanto a Roma non piove mai!”.
Da una settimana seguivamo le previsioni del tempo. Sull’Italia, su tutta l’Italia pioveva ed era prevista pioggia anche per l’intero fine settimana.
Proprio il periodo che coincideva con il lavoro stabilito per Oak: due giorni di fotografie all’esterno in zona EUR con protagonisti i prodotti dell’azienda.
Due giorni di pioggia erano privisti. E due giorni ha piovuto. Soprattutto durante le riprese.
Oak ci aveva chiesto di trovare una collocazione e una cornice esclusiva per i suoi prodotti. Noi abbiamo pensato al Palazzo della Civiltà Italiana che con la sua monumentalità ha assunto il ruolo di simbolo e di perno figurativo e territoriale del quartiere capitolino. Il Palazzo della Civiltà Italiana: un’architettura che sembra aver colto in pieno lo spirito della classicità senza tempo. Come il concetto di “senza tempo”, di unicità, di eccellenza doveva essere trasmesso dai mobili Oak.
Non potevamo spostare i giorni di ripresa, c’era voluto un anno per avere i permessi!
Durante le riprese, dove tirava pure un vento forte e freddo, ci sono state otto occhiate di sole e otto sono stati gli scatti buoni di Enrico Colzani, il fotografo. Otto scatti ritoccati poi in post-produzione (abbiamo praticamente asciugato con Photoshop il palazzo regalandogli una giornata di sole con un cielo blu e terso) cercando di dargli un aspetto metafisico, un po’ alla De Chirico.
Le foto sono state utilizzate per presentare la collezione su una brochure distribuita durante il Salone del Mobile di Milano. Sono poi diventate le protagoniste di una campagna stampa per AD Russia e AD Italia e utilizzate nell’attuale catalogo preparato di Oak. GVG

Roma, 24/25 gennaio 2009

Reply

*